Mi fanno secco

Il potentissimo presidente-prefetto Caveri (che non è basso e non porta i tacchi) ha onorato me e questo blog di una citazione in Consiglio regionale. Capperi. Mi segue attentamente. Mi controlla?
Sono forse uno dei rami secchi del suo inquietante editto? Brrrr…

Annunci

3 pensieri su “Mi fanno secco

  1. L’ UV segue tutto di tutto quando non coincide coi suoi interessi , per cui ti dici : tanti nemici tanto onore .

  2. Nella prima pagina del Corriere della Sera di oggi, 26 novembre, Franco Venturini a proposito degli arresti a raffica che stanno avvenendo in Russia afferma: “in tutti i regimi autoritari, quando gli oppositori vengono definiti sciacalli e le elezioni devono “salvare la Patria”, la democrazia dichiarata diventa solo una squallida copertura dell’intimidazione…”. Se non avessi specificato in quale contesto sono state scritte queste frasi direi che ognuno di noi avrebbe potuto pensare anche a ciò che sta accadendo in Valle d’Aosta dove un presidente/prefetto attacca chi critica il governo regionale con frasi quali: “tagliare come rami secchi chi predica odio, gioca con la reputazione delle persone, sfoga contro gli altri infelicità e frustrazioni”. Manca la parola “sciacalli” ma credo che il nostro presidente sia stato altrettanto eloquente. Ora, c’è poco da ridere. Fortuna vuole che la Valle d’Aosta è inserita in contesti, quello italiano e quello europeo, i cui ordinamenti giuridici sono storicamente garantisti e democratici altrimenti mi chiedo cosa sarebbe potuto succedere a tutte quelle persone che non condividono le gesta eroiche del président. Va da sé che l’eliminazione degli avversari attraverso gli attacchi professionali è già prassi consolidata. Ma al presidente credo non basti. Quelle pesantissime frasi sono state da lui proferite peraltro in un consesso, quello dell’assemblea regionale, appartenente a tutti noi valdostani. Ha attaccato con un livore preoccupante e facendo i nomi e i cognomi, persone che oltretutto non hanno potuto neanche replicare. Ora, quella frase suona oggettivamente come una minaccia ed un invito a terzi non meglio identificati a compiere azioni ed omissioni finalizzate a tagliare questi “rami secchi”. Non mi piace, proprio non mi piace. Immagino cosa sarebbe potuto accadere se certe frasi fossero state dette in regioni notoriamente “calde” e quali sarebbero potute essere le conseguenze. Ma mi chiedo fino a che punto vorrà spingersi e potrà spingersi senza che sorga spontaneo nei valdostani il rifiuto di un certo modo di gestire il potere in Valle d’Aosta. Intanto, caro fratellino, nell’attesa che le président chiarisca cosa volesse dire, guardiamoci alle spalle. Non si sa mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...