Noi italiani, così depressi, così amati

Due anni fa, quando l’Italia vinse il Mondiale di calcio, mi imbattei in un post di un blog svedese. Una ragazza dichiarava un tifo appassionato per l’Italia. Lei, il marito e il figlio di sei anni avevano esultato per Materazzi (*) e compagni. Pubblicai il post sul Cittadino Valdostano. Annika, come moltissime persone in tutto il mondo, ama l’Italia e gli italiani. Le ho chiesto il perché, visto che noi non facciamo altro che autodenigrarci. Ecco la sua bellissima risposta.
Mi pare che la descrizione che fa degli italiani non riguardi per nulla i valdostani. Sta a vedere che ha ragione Mario Andrione…

 (*) Sorry, sono interista.

Annunci

7 pensieri su “Noi italiani, così depressi, così amati

  1. Questo è il problema del galletto in particolare e della regione in generale . C’è un sistema politico sul quale il tacere è bello ; il giudizio negativo si basa su due aspetti : il modo di gestire la cosa pubblica e le assurdità etnoche , linguistiche , indipendentiste ( a parole ) e federaliste ( a parole ) del padrone rossonero . Il galletto è costretto , per ragioni numeriche , ad allearsi coi reduci unionisti al fine di mandare in soffitta il sistema rossonero , il suo modo di intendere e gestire la cosa pubblica . Resta il fatto che per il secondo momento , per l’affrancarsi cioè dalle insensatezze che formano la pseudofilosofia di certi autoctoni , i fuoriusciti predetti non sono utilizzabili , essendo la copia fotostatica del leone . Poi la politica dovrà ripensare varie cose , per intanto conta soffittare l’uv , ma mi pare che i valdostrani siano assenti da tutto ciò che non coincide con pantofole e buoni benzina . La vedo brutta .

  2. Come nel PD si cerca una sintesi dalla Binetti a Odifreddi (entrambi nel partito), così l’alleanza autonomista progressista, o ciò che ne prenderà il posto, farà una sintesi tra M. Andrione e… (?)
    So che il problema c’è, ma in questo momento è il minore, e si può risolvere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...