Domani è un altro giorno

A proposito del prof condannato per pedopornografia, chissà perché domani, lunedì, sarà possibile ciò che non era stato possibile fino a ieri, sabato.

Annunci

2 pensieri su “Domani è un altro giorno

  1. conosco per esperienza i cosiddetti “tentativi di conciliazione” da effettuarsi per legge nelle cause di lavoro. La regione, quando e se si presenta, non li prende minimamente sul serio, e manda, se lo manda, un qualsiasi funzionario che non ha alcuna vera potestà conciliativa. E’ solo una perdita di tempo per il cittadino. Ma non è finita lì. La Regione, come ha già preannunciato il nostro caver-kosovaro, a torto o a ragione, fa sempre ricorso in appello e poi fino in Cassazione (tanto paga il contribuente ed i legali incaricati guadagnano profumatamente). Il principio è che al cittadino, se osa mettersi contro il suo datore di lavoro, a torto o a ragione, bisogna fare trovare lungo per una decina di anni (una mia collega, demansionata, dopo aver vinto la causa in primo grado ed in appello, ora dovrà andare anche in Cassazione).

  2. Pare che qualcuno abbia interpretato male il mio post.

    Visto che la chiarezza non è mai troppa, mi spiego meglio.

    La pedofilia è il reato più odioso. Deve essere perseguita con la massima severità, e le pene devono essere inasprite. È anche nel programma del Partito Democratico.
    http://www.apcom.net/news/pol/20080226_164300_409a103_34562.shtml

    Proprio per questo, nel caso in questione si sarebbe dovuto evitare il ritorno a scuola del prof anche per un solo giorno.

    Il senso della mia domanda era questo:
    se il trasferimento ad altro incarico è stato possibile il lunedì, perché non era stato possibile due giorni prima?
    Qualcuno aveva forse sottovalutato il caso e solo in seguito al clamore mediatico si era impegnato a fondo per risolvere la questione?

    La domanda, devo dire, è viziata da un mio pregiudizio nei confronti della burocrazia: ho verificato in più occasioni come ciò che è dato per impossibile (rigorosamente a termine di legge) dal funzionario di turno, diventa a volte d’improvviso possibilissimo, a seconda di quale cavillo (non cavallo) si cavalchi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...