Il regime e i cuordileone

perrin_nicco.jpg

L’Alleanza Autonomista Progressista, con grande anticipo rispetto alle altre forze politiche, ha già scelto i suoi candidati per la Camera e il Senato, riconfermando Roberto Nicco e Carlo Perrin. Il 28 febbraio a Montjovet i due candidati hanno partecipato all’Assemblea Costituente del Partito Democratico, dove hanno ribadito la loro collocazione nel centrosinistra.

L’Uv e i suoi alleati, invece, sono ancora indecisi su chi candidare. Il motivo è semplice: per la prima volta, i loro candidati non avranno la sicurezza di essere eletti. Caveri si è già tirato indietro, tremebondo. Ora si tratta di capire chi è disposto a correre il rischio molto concreto di perdere. Lo farà chi non ha nulla da perdere, come Ego Perron, oppure chi avrà garanzie di un paracadute in caso di sconfitta.

Vederli così nervosi e indecisi è già la prima vittoria dell’Alleanza Autonomista Progressista. Un cambiamento politico inimmaginabile fino a due anni fa. Le prime avvisaglie del crollo di un regime.

Annunci

4 pensieri su “Il regime e i cuordileone

  1. Ripropongo qui un Messaggio che ho “postato” per il Forum di Area Democratica.

    Per ritornare ad una non sopita polemicuccia e per chi non avesse una memoria fotografica o avesse avuta la sfortuna di essersi perso un commento Alessandro Camera, riporto qui, con una minima “dose di ironia” un suo articolo edito in data 06 Febbraio 2006. In questo si può evincere come la frenesia, nelle intenzioni dell’illustre giornalista sia di casa solo e sempre nel centro sinistra “arruffone e interlocutorio”. Nell’Union Valdotaine invece si assiste ad una assoluta mancanza di ansia e a poca fretta, atteggiamenti questi che traspaiono nell’articolo e come si dice…. ” trasudano da tutti i pori.”

    La Stampa 06 Febbraio 2008 ha scritto:
    POLITICA. PRIMAVERA ALLE URNE

    Elezioni, partite le grandi manovre

    AOSTA 06 Febbraio 2006
    Elezioni politiche ad aprile, elezioni regionali nell’ultima domenica di maggio. C’è il rischio di overdose da voto. L’accelerazione non ha colto di sorpresa le forze politiche regionali, già sul chi va là per l’appuntamento del 25 maggio. In breve l’alleanza del «Galletto» ha imbastito un colloquio a cinque (parlamentari, Arcobaleno, Vda Vive, Renouveau e Pd). «Incontro interlocutorio – hanno detto Elio Riccarand, Paolo Louvin, Albert Chatrian e Raimondo Donzel – per prendere atto della nuova situazione». Per Roberto Nicco e Carlo Perrin, deputato e senatore eletti dall’alleanza, «la parola adesso è ai partiti e ai movimenti del “Galletto”. Per parte nostra nei prossimi giorni faremo un rendiconto sull’attività di questi mesi di legislatura».

    Il senatore Perrin non si è sbilanciato sul futuro: «Non mi piacciono le autocandidature ed è presto per parlare di candidati, anche per quanto riguarda la disponibilità personale». Sulla stessa lunghezza d’onda Roberto Nicco: «Il momento è molto delicato, meglio evitare commenti».
    Chi non ha bisogno di incontri interlocutori è Giancarlo Borluzzi, leader valdostano di Azione sociale con Alessandra Mussolini: «Il partito avrà in Valle un candidato sia al Senato sia alla Camera».

    Nessuna fretta in casa Uv: «E’ stato convocato un Conseil fédéral per il 12 febbraio nell’auditorium della biblioteca di Quart, in quella sede affronteremo il problema».

    Giorgio Bongiorno, coordinatore regionale di Forza Italia: «Le elezioni politiche spostano tutto. L’autonomia che ci era consentita per il voto regionale lascia il passo all’evoluzione che l’alleanza di centrodestra subirà in campo nazionale. Il nostro obiettivo resta quello di presentarci, sia per le politiche sia per le regionali, con una Casa delle libertà con Forza Italia, An, Udc e Lega».

    ALESSANDRO CAMERA
    —————————————————-

    Dunque, per l’illustre giornalista la frenesia è di casa solo e sempre nel centro sinistra “arruffone e interlocutorio”. Nell’Union Vald. invece – eufemisticamente parlando (…come pensano tutti) – l’assoluta mancanza di ansia, e la poca fretta, sono gli atteggiamenti che traspaiono nell’articolo….. e il distacco dalle pene quotidiane… la fà da “padrone”!

    Invece chi è ritornato ad ascoltare “la voce del padrone”, è il centro destra, con quell’atteggiamento a lui usuale…laddove il subalterno continua a manifestarlo nei confronti del supremo comandante. Forse un’alleanza con l’Uv ora non è più tanto sicura, le cause vanno ricercate in ambedue i fronti, ma entrambi devono combattere contro la COERENZA. Un grande ostacolo, questo, per chi ha sottoscritto e che voleva andare al referendum anti porcellum ed ora anela a votare subito.

    Borluzzi&A.Mussolini, non pervenuto!

  2. credo che la candidatura (ormai quasi certa) di fosson (un leone che non è … un leone) al Senato sia la prova più evidente del coraggio dei nostri … cuori di leone. Si sono tutti tirati indietro (a partire da Lui e Dino Viérin), sentendo puzza di bruciato, e hanno inviato in battaglia il povero e buon fosson: armiamoci e … parti.

  3. E il buon Fosson è partito, con i ceppi ai piedi. Aveva sempre detto che questo pellegrinaggio a Roma non era nei suoi programmi. Se possiamo, diamogli una mano a far sì che questa “traduzione” forzata a Roma non avvenga. Dite a tutti quanti, in particolare a quelli di CL ed ai cattolici che eventualmente conoscete, ed anche agli unionisti, che se non lo votano e votano invece per Perrin, buon cattolico e buon valdostano quanto Fosson, gli fanno un piacere personale. Infatti, che ci va a fare controvoglia a Roma? In pratica, vogliono solo “fotterlo”, nella speranza che successivamente, alle regionali, abbiano così un concorrente in meno e un posto in più a tavola da spartirsi.

  4. li possiamo chiamare i “cuordileonesi”? O magari si offendono senza motivo? sono così suscettibili! Comunque nessuno ha avuto il coraggio di rischiare: hanno trovato il buon Fosson che, abituato all’obbedienza a Sua Madre Chiesa ha obbedito, da buon “mussulmano”, anche a “maman Union”, obtorto collo. E così abbiamo un martire in più, per la gioia di Rollandin, Caveri, Viérin & C. che, se si gli va bene, potranno fare ancora i c… loro. Insomma, Fosson, ti hanno usato e … gettato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...