Fatta la legge…

Il Presidente-Prefetto Caveri ha trovato il modo di aggirare le norme che vietano la propaganda elettorale fuori dagli spazi a questa dedicati. Convinto che tutto gli debba essere concesso, presenta a palazzo regionale il libro con la raccolta dei suoi articoli sul Peuple, organo ufficiale dell’Union Valdôtaine, partito politico impegnato nelle elezioni nazionali, ai cui comizi partecipa lo stesso Caveri, dirigente del partito. Per pubblicizzare il grande evento, affigge manifesti in spazi in cui è vietata la propaganda politica.

Con questo precedente, ora lo sappiamo: i candidati alle regionali possono farsi propaganda fuori dagli spazi a questa dedicati. Basta che pubblichino un libro. Davvero un buon esempio dal nostro P-P.

Annunci

4 pensieri su “Fatta la legge…

  1. Guarda che ti stai sbagliando, non si tratta del nostro P-P, il quale, fin dai tempi del liceo classico, non ha mai dimostrato propensioni e doti particolari per la letteratura francese (parola di una sua excompagna di classe). Si tratta di un suo omonimo di origini liguri, astro nascente della letteratura e saggistica francese, già tradotto in diverse lingue, candidato al prossimo premio Goncourt. Un appuntamento da non perdere assolutamente!

  2. conosco altri due omonimi del nostro P-P, tutti di origine ligure, come pare fossero i primi abitanti della Valle d’Aosta (forse pastori nomadi di greggi): uno è Presidente dell’Università della VDA, specializzata nelle più disparate e fantasiose branche della psicologia (la prossima sarà: psicologia comparata dell’allevamento di bestiame), una università che sembra ormai contare quasi più insegnanti che alunni; l’altro è Presidente della Fondazione del Forte di Bard, una cosa a metà strada tra il circo ed il baraccone che pretende di avere patenti culturali internazionali. Fanno parte del sistema “Vallée d’Aoste”. Ma probabilmente ci sono altri omonimi.

  3. Il comportamento di Caveri è vergognoso, come è vergognosa la sua decisione di fare a tutti i costi l’inceneritore di Brissogne. Secondo me, giovedì prossimo dovrebbe essere contestato alla presentazione del libro, per un sacco di buone ragioni! Ma quello che ora mi sta a cuore è impedire la costruzione del termovalorizzatore. Ne va della salute (e della libertà di decidere della propria vita) di tanti cittadini! Ho scritto ciò che penso qui

    http://mariobadino.noblogs.org/post/2008/03/22/approvato-nuovo-inceneritore-pensa-al-tuo-futuro-studia-oncologia

    Colalizziamoci tutt*!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...