Eterogenesi dei fini

Per festeggiare il traguardo dei 20.000 contatti, pubblico le chiavi di ricerca digitate dai navigatori che hanno visitato il mio blog, a partire da ottobre 2007.
Molti cercano proprio me, ma qualcuno è interessato all’aquila in volo

vincenzo calì 648
vincenzo cali 216
elezioni regionali sicilia 2008 102
parenti e affini 81
blog vincenzo calì 78
blog di vincenzo calì 61
blog calì vincenzo 53
parenti affini 50
veltroni aosta 36
perrin nicco 36
vincenzo cali’ 29
vincenzo cali blog 27
elezioni regione sicilia 2008 26
paul connet 25
vincenzo calì blog 24
blog vincenzo cali 23
la vallee notizie 23
elezioni 2008 22
cali cittadino 22
cittadino cali 20
luciano ziviani 19
rini emily 18
elezioni regionali 2008 16
falsa testimonianza 15
veltroni ad aosta 15
referendum 18 novembre 14
referendum grillo 14
elezioni regionali valle d’aosta 2008 13
referendum 18 novembre 2007 13
emily rini 12
cali vincenzo blog 11
aquila in volo 11
calì ziviani 11
bruno fracasso 11
calì vincenzo 11
blog calì 10
affini 10
blog caveri 9
http://www.vincenzocali.wordpress.com 9
piero ferraris 9
segretarie 9
liste regionali 2008 9
termovalorizzatore brissogne 9
bolscevico stanco ferraris tonino ferrer 9
beppe grillo referendum 8
connet paul 8
vincenzocali 8
roberto nicco 8
bruno courthoud 8
“bruno fracasso” 8
Annunci

5 pensieri su “Eterogenesi dei fini

  1. Caro Vincenzo

    mentre mi complimento con te per il successo del tuo blog, ne approfitto per farti una domanda. Cosa ne pensi del “violento” editto (non so come chiamarlo diversamente) del nostro Presidente Prefetto il quale, non contento di controllare, direttamente o indirettamente, praticamente tutta l’informazione cosiddetta “libera”, invita i gestori di blog e informazione a non dare spazio a commentatori o lettere non gradite al sistema e qualifica i loro autori come persone da internare in manicomio?

    Viviamo ancora in un paese democratico o siamo alla vigilia della dittatura (se non vi siamo già)?

    Mi stupisco che tale “proclama”, il quale mi ricorda proclami di altri tempi, non sia stato stigmatizzato e commentato come avrebbe meritato da parte di chi si dichiara, a parole, per la libertà di pensiero e di espressione. Mi pare che, in VDA più che altrove, Beppe Grillo abbia ragione. Ti ringrazio.

  2. Beh, Caveri aveva già emanato un editto in Consiglio regionale dopo il referendum. In quell’occasione aveva invitato i partiti a far fuori i “cattivi” che osavano criticarlo. Visto che subito prima aveva citato un brano del mio blog, avevo dedotto di essere tra coloro che dovevano essere epurati, anche se non mi erano stati comunicati i capi d’imputazione. Donzel però mi ha risparmiato.
    Adesso il secondo editto, che invita a discriminare i cittadini tra sani di mente e matti da legare. Inutile dire che i critici del sistema finiscono in questa seconda categoria, come capitava in U.R.S.S.
    Siamo in una dittatura, sia pure “dolce”. Lo dimostra il fatto che molte persone hanno paura (paura) di esprimere pubblicamente le loro idee. Addirittura, molte persone (come in Iraq) hanno avuto paura di andare a votare ai referendum. Qualche giorno fa una persona amica mi ha detto che non mi potrà votare alle regionali, perché qualcuno la controlla. Immagino debba votare una certa combinazione delle tre preferenze…

  3. Vincenzo, non ti preoccupare, ti darò io il mio voto al posto di quel tuo amico controllato. Penso che sia comunque valido, per il momento infatti non sono ancora ufficialmente interdetto (l’unico che mi ha interdetto è stato Caveri). Anzi, cercherò di fare qualcosa: diverse persone mi chiedono per chi votare, tutte persone che ne hanno le tasche piene dell’UV e in particolare di Caveri (tutti matti, ma non ancora interdetti).

  4. Eversori, traitres de la patrie, terroristi dell’informazione, picchiatelli, linguaggio di quanti una volta usavano i manganelli.
    p.s.: traditori della patria (traitres de la patrie) o banditi venivano chiamati dai repubblichini i “partigiani”. Corsi e ricorsi storici, anche nel linguaggio.

  5. Pingback: 30.000 (2) « Il blog di Vincenzo Calì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...