Il rumore della pioggia

Dopo meno di otto anni, riecco l’incubo dell’alluvione. È quasi mezzanotte e dalla mia camera non si sente più il rumore della pioggia. Avrà smesso?
Riecco i ricordi di quella notte, quando fui costretto a lasciare l’autostrada a Saint-Vincent, di ritorno da Torino. Dovetti restarci tre giorni, in hotel senza telefono né luce. A fatica arrivavano le notizie delle distruzioni, e delle vittime. Quell’esperienza ha insegnato molte cose. Stavolta la protezione civile è pronta a fronteggiare la situazione meglio di allora. Ma l’acqua fa sempre paura, è impossibile fermarla.

Annunci

2 pensieri su “Il rumore della pioggia

  1. Il nostro Padre Pio, novello San Grato, non appena avuta conferma ufficiale dell’incarico di formare la prossima Giunta regionale, ha immediatamente provveduto a fermare le piogge e a scongiurarci da una nuova alluvione. Ringraziamolo devotamente.
    Speriamo che, in questa valle che non ama sorridere (in hac lacrimarum valle), un po’ di ironia fine a sé stessa sia ancora tollerata, senza che per questo si scatenino immediatamente le ire (tuoni, fulmini e saette) delle potenze celesti (angeli, arcangeli, troni e dominazioni).

  2. Beh, me lo ricordo bene Padre Pio… e lo dico per osservazione personale (non per esperienza) datosi che lui era folticrinito, e per di più anche lungobarbuto. E’ evidente che le vette valdostane, comunque rasate, per via dell’altezza, sono d’esempio all’altra vetta politica…. anche lui rasata e scarsicrinita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...