Governo costruttivo

Rollandin vuole ridurre i costi della politica. Ridurrà gli stipendi a tutte le persone assunte in CVA durante la sua presidenza. O le farà licenziare, addirittura.

Annunci

7 pensieri su “Governo costruttivo

  1. ma, vincenzo, stai confondendo il problema dei costi della politica con il problema dell’okkupazione!
    p.s. i sindacati esistono ancora? e se sì, di che cosa si occupano, oltreché della timbratura dei cartellini e dell’orario di “permanenza sul luogo di lavoro”?
    chissà se fra qualche generazione anche nelle società “private” ma di fatto di proprietà pubblica a qualcuno verrà in mente di assumere in base ad esami, prove e concorsi pubblici!

  2. che peccato che la nostra regione non abbia le competenze necessarie per introdurre il lodo schif…ani (scusate il singhiozzo) anche in VDA. Come potrà Rol lavorare serenamente par il bene della VDA se la sua attività verrà disgraziatamente a sovrapporsi con qualche pro…cesso (scusate di nuovo).
    Ma da quando in qua un servitore della cosa pubblica deve essere sottoposto anche alla legge?

  3. Rol ha qualche difficoltà a “costruire” il suo governo. Si sa, in tutte le famiglie numerose c’è qualche figlio riottoso e ribelle, una pecora nera, insomma. Personalmente ho l’impressione che Cerise faccia i capricci, punti i piedi e non abbia nessuna voglia di andare alle Attività Produttive, un Assessorato che comporta in genere grane e poche soddisfazioni (elettorali), da assegnare tradizionalmente alla sinistra (quando c’è), oppure a qualcuno che vuole a tutti i costi un Assessorato. Ma anche un Assessorato in cui mandare in punizione un figlio o parente ribelle: Andrione ci mandò Pollicini, che voleva fare troppo il galletto in Giunta e voleva farsi troppo bello al Turismo (e in televisione); probabilmente Cerise se lo ricorda.

  4. Stamattina Rol ha sciolto i tuoi dubbi sull’inceneritore (anche lui lo chiama termovalorizzatore): si farà, ANCHE per eliminare la famigerata collina di Brissogne. Nulla di nuovo quindi e tutto già deciso. Eppure ci avevano detto che occorreva approfondire ulteriormente il problema.

  5. Ma sei sicuro, Bruno? Come mai l’Ansa si è lasciata sfuggire questo particolare? Ti sarai sbagliato, dài… Dice che l’ambiente lui lo vuole valorizzare.

  6. sicurissimo. L’ha letto, non so se in italiano o francese, su fogli che teneva in mano. Ogni tanto leggeva in italiano, ogni tanto in francese (un po’ stantio). L’ho ascoltato dal salone del palazzo, sopra era già pieno, ma credo che i due discorsi fossero uguali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...