Inceneritore: quei tecnici distratti…

Il gruppo regionale del Pd ha presentato un’interrogazione consiliare in cui si chiedono dettagli tecnici sulle caratteristiche fisico chimiche della discarica di Brissogne, che come si sa qualche intelligentone vorrebbe bruciare nell’inceneritore di prossima costruzione.

Qualunque persona sensata (non c’è bisogno di essere laureati) avrebbe pensato che la giunta regionale, avendo preso questa decisione, lo avesse fatto dopo approfondite analisi tecniche. Infatti l’assessora all’inceneritore Manuela Zublena, nel rispondere all’interrogazione, ha elencato il fior fiore di tecnici che hanno erudito la giunta riguardo a ciò che dovremmo fare in Valle d’Aosta per gestire al meglio lo smaltimento dei rifiuti nei prossimi anni. In particolare ha citato lo studio del Prof. Cossu, esperto nelle bonifiche delle discariche.

Peccato che, dopo la sua lunga e inutile premessa, l’assessora abbia candidamente confessato di non essere in grado di rispondere alle domande poste nell’interrogazione del Pd. Cioè: il governo regionale ha deciso di costruire un inceneritore allo scopo di bruciarvi la discarica attuale (cfr. Rollandin, discorso di investitura) ma non ha idea di cosa ci sia lì dentro. Farà solo adesso le misurazioni e le analisi necessarie. Finora non ci aveva proprio pensato.

D’altronde, non è che si possa pensare a tutto…

Annunci

2 pensieri su “Inceneritore: quei tecnici distratti…

  1. stamattina ho incontrato casualmente per strada l’ing. Ziviani e la si.ra Mancuso (ass.to ambiente); non mi sono fermato, li ho solo salutati da lontano. Contrariamente a quanto tu dici, sembravano entrambi molto concentrati.

  2. Au nom de dieu, ainsi soit-il
    Sembra che i tecnici distratti (Ziviani e consulenti?) si siano già messi al lavoro la settimana scorsa e ne abbiano per qualche mese.
    Favre non me ne vorrà se anticipo, rispetto al suo blog, queste dichiarazioni di rollandin (pardon: di zublena 1) dall’intervista rilasciata al Corriere della Valle.
    Ma la vera notizia non è questa: la vera notizia è che l’inceneritore si farà e la discarica verrà comunque bruciata, a prescindere. Così ha voluto una deliberazione dello scorso mese di marzo. I rilievi serviranno SOLO per valutare le modalità di smaltimento della discarica.
    I signori sono serviti.
    Per il resto (PRG, aggiornamento PTP, legge urbanistica), tutto proseguirà secondo la normale prassi e tempistica burocratica: rollandin aveva suscitato inutili allarmismi.
    Così è, se vi pare.
    p.s. ho conosciuto rollandin in un paio di occasioni durante il suo primo regnum interruptum: c’è poco da fare, se oggi c’è il sole e Lui si è risvegliato con la vista un pò annebbiata, vuol dire che oggi è un giorno di nebbia, non c’è santo che tenga.
    D’altronde, nessuno di noi si è fatto da solo (io mi sarei fatto meglio), quindi bisogna cercare di capirlo.
    Pax vobiscum
    La pace sia con voi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...