Si potrebbe andare tutti alla commissione

Schifani e Fini hanno chiesto formalmente a Villari di mollare il posto, visto che all’ultima riunione della commissione di vigilanza Rai sono andati solo in tre.

Non sarebbe stato più logico e giusto stigmatizzare il comportamento dei parlamentari assenti alla riunione invitandoli a fare il loro dovere (partecipare, lavorare), considerato, tra l’altro, che Villari è stato democraticamente eletto? E se rispondessero che l’hanno eletto per burla, così, tanto per vedere l’effetto che faceva, dovremmo forse considerarli migliori di lui?

9 pensieri su “Si potrebbe andare tutti alla commissione

  1. Scusami, Vincenzo, se esco dal seminato (quanto hai appena scritto).

    Sono ancora sotto choc perché, nel notiziario ANSA di oggi, ho appena letto le seguenti notizie, una dietro l’altra:

    1) Carmela Fontana parla delle misure anticrisi, appena approvate all’unanimità, quasi fossero di Sua iniziativa e Lei fosse stata la relatrice della legge;
    2) sul ddl sulla imprenditoria giovanile il PD annuncia la sua “astensione positiva” (probabilmente tu sai spiegarmi la distinzione tra “astensione positiva” e “astensione negativa”);
    3) Donzel è d’accordo con la maggioranza nel rinviare alle commissioni competenti la legge sul contenimento dei cosiddetti costi della politica, proposta dall’opposizione (ma una cosa del genere non era già successa nella scorsa legislatura?)
    4) Il PD presenta una mozione sulla CAS e, successivamente, su invito di Rollandin, la ritira.

    Non entro ovviamente nel merito delle varie problematiche, ma mi sembra che ci sia qualcosa che non quadri. E’ forse già cambiata la maggioranza?

    Oppure sono io che di cose e ruoli politici proprio non capisco niente, e allora è meglio che lasci perdere e mi dedichi a qualcosa di meglio?

  2. opposizione costruttiva o appoggio esterno?
    non invidio i commentatori stranieri che, infatti, in materia di politica nostrana dicono di non capirci niente.

  3. L’astensione costruttiva lo è forse per chi la mette in pratica per, forse cercare di saltare sul carro del vincitore. Ho, però, la netta sensazione che al vincitore (UV) non gliene importi nulla anche perchè i numeri della maggioranza sono più che tranquillizanti. E poi questa opposizione a chi fa paura?

  4. l’opposizione costruttiva è già, in sé, un ossimoro.
    ma l’astensione positiva è anche un capolavoro linguistico, di cui occorrerà trovare una definizione, anche per poterla distinguere dall’astensione negativa (sembra quasi un problema analogo a quello delle famose “convergenze parallele” di moro, il quale, in fin dei conti, aveva ragione, perché, come insegna la geometria analitica, due rette parallele convergono, ed hanno il loro punto d’incontro all’infinito).
    per il resto, sarà dura per il PD risalire sul carro dell’UV, dopo esservene sceso e aver predicato l’alternativa, e probabilmente il biglietto sarà salato. Dovrà (ma non è detto), accontentarsi di Aosta e di qualche comunello (ben che vada).
    Ma anche solo per questo, come vediamo ormai ogni giorno, deve ricoprirsi il capo di cenere ed andare a Canossa. E poi fare il chierichetto.

    p.s. scusate, mi sono solo un po’ sfogato, affinché possiate ritenere giustificate le battute di poudzo, alias mano alessandro, alias …

  5. Vi sono i voti a favore o contrari che sono chiari e non lasciano adito a dubbi!
    Ma sarebbe un comportamento troppo limpido, gli elettori potrebbero capire chiaramente cosa stanno facendo i loro rappresentanti in Consiglio regionale.
    Concordo con Bruno che pe ril PD sarà durissimo salire suil carro dell’UV anche perchè con il governo centrale di centro destra è molto più conveniente per loro cercare appoggi in quell’area.
    In sede locale poi l’UV ha una maggioranza ben solida e sia loro che gli alleati sono radicati sul territorio, quindi, non vedo perchè debbano spartire il potere con chi in tempi recenti li ha osteggiati pubblicamente.
    Anche il comune di Aosta a mio avviso fornirà delle sorprese a livello di alleanze.
    Continuando così con una linea a dir poco fumosa il PD rischia poi di rimanere in piedi tra due sedie. E visti i risultati delle ultime elezioni regionali non mi pare in grande crescita! Se poi si ascoltano le parole di Veltroni che dice “Rimaniamo uniti almeno sino alle Europee!” lo scenario si fa veramente critico…..

  6. votare e schierarsi apertamente pro o contro e spiegarne chiaramente le motivazioni: troppo chiaro, troppo limpido, troppo evangelico, gli elettori (e i commentatori esteri) comincerebbero a capire qualcosa della politica nostrana!
    E come potremmo parlare o riparlare di terze vie, compromessi storici, e via elucubrando? va beh, ora li chiamano più prosaicamente inciuci, forse è già un passo in avanti.

  7. e venendo alla nostra misera realtà locale, abbiamo teorizzato gli inciuci diversificati a diversi livelli, il non plus ultra.

  8. Assistenzialismo
    la commissaria europea, in visita ad aosta, non si è lasciata ingannare dai discorsi fumosi dei nostri politici ed ha capito subito qual è il vero problema della VDA e della sua attesa visita: un problema di soldi.
    Ed ha assicurato subito che l’europa continuerà ad assistere la VDA (sì, stando all’ANSA ha detto proprio così: assistere), per lo meno fino al 2013, visto che la VDA è stata la prima e la più veloce a spendere i soldi europei avuti finora.
    Insomma, per avere altri soldi (dallo Stato o dall’Europa, poco importa), bisogna spendere tutto, subito ed in fretta, come ed a scapito di chi non ha molta importanza.
    I politici nostrani, rassicurati dalle nobili parole della commissaria europea, hanno poi potuto affrontare con tutta calma i problemi “filosofici”: minoranze, europa dei popoli, ecc.
    Ora, per facilitare gli scambi (di danaro), bisognerà pensare ad un valdostano in Europa (e le altre 270 regioni “assistite”, visto che pare, siamo in 271 in Europa? chi se ne frega. E il fédéralisme global? Cominciamo a pensare al fédéralisme local).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...