Il precipizio

Specificità valdostana?

“Assistiamo a segni inequivocabili di disfacimento sociale: perdita di senso civico, corruzione pubblica e privata, disprezzo della legalità e dell’uguaglianza, impunità per i forti e costrizione per i deboli, libertà come privilegi e non come diritti”.

Il seguito qui.

6 pensieri su “Il precipizio

  1. ma se perfino Veltroni e la sua bella politica ci dicono di non dire queste cose, anzi, praticamente ci dicono di non parlar male di Berlusconi, perché il PD potrebbe perdere voti

    se Donzel fa lo stesso nei riguardi di rollandin, anzi, collabora (tramite Carmela fontana e il comune di Aosta, lui non si espone mai in prima linea, le sue frasi sembran quelle della sibilla cumana)

    se uno come di pietro viene zittito ogni volta che parla, e perfino dai suoi exsostenitori (cosa grave e sempre per questioni di una manciata di voti in più o in meno)

    se perfino l’opposizione è entrata in quella zona grigia dove si evita accuratamente di dire se si è carne o si è pesci

    se la dignità e l’orgoglio vengono messi da parte per calcoli meschini di questo tipo

    se Veltroni e Donzel sono i primi a dimostrare di essere dei “lapins” o conigli

    cosa dobbiamo aspettarci?

    una nuova resistenza (“antipolitica”)?

    Alt-là, ……….., alt-là, les lapins sont là!

  2. Pezzo dopo pezzo, giorno dopo giorno, il piano di Gelli opportunamente berlusconizzato (controllo dei media e impunità per i potenti) sta demolendo i capisaldi della democrazia.
    In Valle, grazie all’autonomia speciale, abbiamo fatto da soli, con ottimo anticipo. La penosa parabola di Donzel, fattosi zerbino non appena ha sentito profumo di potere, è ottimo carburante per il pessimismo della tua ragione.

    Ottima la nuova versione dell’INNO valdostano. Proponiamola al Comité des traditions.

  3. In buona parte della VDA non c’è neanche stato bisogno di demolire quello che non c’è mai stato (un minimo di democrazia). Qui a rhemes-saint- georges (ma è solo un esempio, potrei farne tanti altri), si è passati direttamente dal regime fascista al regime unionista. Tutte le amministrazioni che si sono succedute dal dopoguerra ad oggi (e relativi sindaci, ovviamente), hanno cannibalizzato e ridotto al silenzio, con le buone o con le cattive, tutto e tutti. O ti adegui o stai zitto (oppure te ne vai). Un sindaco non si dimostra abbastanza ligio ai signorotti o vuole alzare troppo la cresta? Alla prima occasione lo si fa fuori, e lo si sostituisce con un altro più “lige”, ovvero più malleabile, come usano dire loro nelle loro madrasse.
    C’è quest’unico niveau, che ovviamente, se è del caso, è ben felice di “ospitare” collaborazioni.

  4. Giovedì sera ho seguito su France 2 la diretta di Sarkozy.
    Un Presidente che si rivolge alla nazione solleticato dalle domande di 4 giornalisti che hanno scandagliato un bel pò degli aspetti collegati alla crisi del momento.
    Al di là dell’opinione che ognuno può avere su quanto viene detto ho visto un uomo sinceramente coinvolto e molto ben preparato sui numeri, sulle possibilità e sulla scelta delle azioni da intraprendere.
    La vera novità è stata però vedere un Presidente di una grande nazione che senza discorsi preparati, senza frasi fatte, con il solo apporto di quello che egli sapeva di suo si poneva in modo sincero di fronte alla propria nazione.
    Uno shock, per noi abituati a furbe elusioni sui veri problemi, a dirottamenti taroccati delle discussioni (vedi il caso di Eluana) a frasi fatte con cliche’ ormai superati.
    Un bell’esempio quello dei Francesi, una distanza abissale quella che pare separarci.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...