Strano, no?

La Stampa dell’11 febbraio 2009 ci dà notizia dell’incontro della 4ª commissione regionale «Sviluppo economico» presieduta da Diego Empereur con gli esperti di Geodata (il presidente Piergiogio Grasso, gli ingegneri Ariello Bandinelli e Chiara Bartolucci e l’avvocato Patrizia Serasso) società cui la Regione ha commissionato una serie di valutazioni tecniche.

I tecnici della Geodata, in un dossier consegnato alla Giunta regionale lo scorso novembre, avevano scritto nero su bianco che le uniche soluzioni per risolvere il problema del trenino di Cogne “sono quelle che prevedono la realizzazione di una galleria stradale”. Tra le undici ipotesi individuate la Geodata sosteneva che due sole erano percorribili: la costruzione di un nuovo tunnel parallelo alla galleria del Drinc con l’utilizzo di quella esistente per la sicurezza; e l’allargamento della galleria attuale. La prima prevede un costo di 200 milioni di euro e un tempo di realizzazione di 5 anni, la seconda 140 milioni di euro e 4 anni. (ANSA, 29 novembre 2009)

Ebbene, oggi gli stessi tecnici ci dicono: «Se, come abbiamo capito nell’incontro con la 4ª commissione, c’è la volontà di andare avanti per non buttare tutto a mare, si tratta di riprendere in mano la questione con un impegno chiaro per non fare altri interventi inefficaci. E’ possibile fare ripartire il trenino con una spesa tra i 12 e i 16 milioni di euro Iva esclusa e due anni di lavoro».

Ciò che a novembre 2008 era impossibile oggi è possibile. Ciò che a novembre 2008 costava minimo 140 milioni e 4 anni di lavoro, oggi costa 16 milioni (quasi dieci volte di meno) e due anni di lavoro (la metà del tempo). Un vero miracolo. Di Padre Pio?

Nessuno sembra essersene accorto. Né La Stampa, né i politici (almeno nelle dichiarazioni rilasciate). Nessuno.  Strano, no?


3 pensieri su “Strano, no?

  1. ma lo studio Serasso non è lo studio di Torino che si occupa, tra l’altro, delle vicende più o meno private di rollandin?
    al di là di questo eventuale particolare, direi che sia l’ora che i politici si riprendano le loro responsabilità e la smettano di nascondersi dietro costose foglie di fico (pareri più o meno tecnici di esperti esterni o interni all’amministrazione, meglio esterni e molto costosi per renderli più credibili!)
    Ai suoi tempi, quando le cose andavano peggio e certi progetti al di sopra di una certa soglia di spesa dovevano acquisire il parere tecnico di un organo denominato CRPT (il quale a quei tempi era ancora difficilmente “manovravile” dai politici), competenza subito abolita perché non sempre, anzi quasi mai, dava risposte soffisfacenti per i politici, l’ing. capo Grosjacques (figura soppressa per dare spazio a un’infinità di coordinatori e direttori portaborse) lasciava il CRPT esprimere tutte le sue osservazioni, con le quali in generale concordava (si trattava in genere di scuole, municipi, sale onnivalenti, ecc. sempre abbondantemente sovradimensionate rispetto alle esigenze), per poi concludere amaramente: “comunque, sappiate che possiamo dire quello che vogliamo, tanto hanno già deciso così”.
    Ora si nascondono dietro una foglia di fico: ma chi non lo sa fin da subito che portare a termine il trenino e rifare tutto da capo, da un punto di vista strettamente tecnico, è possibile?
    Ma i valdostani sono proprio così grulli da credere ciecamente a tutto quello che il convento passa?

  2. Nello studio presentato a novembre c’erano tutte le possibilità in gioco. Però le uniche che potevano essere redditizie, non quanto ad investimento iniziale, ma quanto a spese di gestione nella fase successiva, erano quelle che l’ANSA ha definito “percorribili”.
    In pratica: fare un tunnel stradale ha costi molto elevati oggi, quasi nulli per la manutenzione e la gestione. Fare un tunnel ferroviario costa poco (forse più dei 15 milioni, ma non molto), ma sarà perennemente in passivo (avrà spese di gestione e manutenzione enormi).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...