Volenti o Aulenti…

Dalla lettura di Vallée e Gazzetta sulla questione aerostazione sono arrivate risposte alle domande che sorgevano spontanee leggendo invece il resoconto della Stampa.

Allora: la richiesta di modificare il progetto arriva da Rollandin ( e ti pareva). La motivazione (ufficiosa, sussurrata tra i denti): venire incontro alle richieste del comitato per l’aeroporto sostenibile.
Molte curiosità restano comunque insoddisfatte: quanto costerà la modifica al progetto, che si prefigura come un sostanziale stravolgimento della prima versione, da parte dell’architetto di grido Gae Aulenti? Di quanto sarà diminuita la volumetria? Rollandin pensa forse che il progetto iniziale fosse fatto male, cioè fosse sovradimensionato? Che lo studio Aulenti non sappia fare i calcoli? Sulla base di quali considerazioni tecniche? Rispetto a quale ipotesi di afflusso passeggeri? Eccetera eccetera. Ma non è che possiamo pretendere un’informazione così esaustiva. Con calma, a spizzichi, qualcosa forse ci faranno sapere.
Intanto possiamo dire che un’eventuale diminuzione della volumetria non va affatto incontro alle richieste del comitato, il quale non concentra la sua attenzione sulle caratteristiche dell’aerostazione, ma sull’ipotesi che davvero si pensi di fare atterrare ad Aosta diversi voli charter da 80 posti al giorno. Il comitato (insieme con moltissimi cittadini) ritiene che un tale scenario sia da evitare perché irrealistico e antieconomico, e perché porterebbe solo svantaggi (rumore, inquinamento, rischi per la popolazione, perdite ingenti e certe). Perciò è contro la costruzione tout court di un’aerostazione rivolta a soddisfare le esigenze dell’utenza in un tale scenario. La riduzione della volumetria non cambia proprio nulla. Dimostra solo l’approssimazione e la poca chiarezza di idee di chi ci amministra. Diminuisce forse l’investimento (di quanto?) ma resta un’operazione sbagliata, uno spreco di dendaro che potrebbe essere utilizzato in altri ambiti, per esempio nel miglioramento dei collegamenti con Torino e con Caselle (ferrovia, bus a chiamata, ecc.)

Un pensiero su “Volenti o Aulenti…

  1. dimentichi che i voli charter potrebbero servire anche a noi, per abbandonare più in fretta la VdA (dopo aver scosso evangelicamente la polvere), visto che i non adepti del “pensiero unico” non sono graditi.
    E ormai l’inciucio e l’ammucchiata sono ormai pressoché totali.

    Non saremmo neanche i primi (i migliori se ne sono sempre andati via, così come i morti di fame, quando si moriva di fame).

    Sono rimasti qui solo i valdostani medi, anzi medi medi, e quanti vivono alle loro spalle, strumentalizzandoli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...