Diffuso

messagge_bottle
Oggi ho diffuso questo comunicato stampa:

“La campagna elettorale per l’elezione del parlamento europeo comporta inevitabili riflessi politici a livello nazionale e regionale. In Valle d’Aosta la svolta a destra dell’Union Valdotaine (e della coalizione che governa la regione) favorisce la bipolarizzazione del quadro politico, aprendo la strada al consolidamento di un vasto fronte alternativo, collocato saldamente nel centrosinistra, che a partire dal trionfo elettorale del 2006 si identifica nello schieramento del Galletto.

Per questo non ho condiviso l’inopinata rottura unilaterale di questo fronte da parte del Partito Democratico, avvenuta per un disegno opportunistico dell’attuale dirigenza, volto a proporre il partito come interlocutore dell’Union Valdotaine nelle successive scadenze elettorali, sulla base del principio dei “différents niveaux”.
Si è trattato di una rinuncia al ruolo di guida del fronte dell’alternativa in favore di un ritorno alla politica sterile del vassallaggio nei confronti dell’Union Valdotaine.

Da componente dell’Assemblea Costituente Nazionale del Partito Democratico, eletto in occasione delle primarie sulla base di un programma incentrato su una scelta trasparente di sostegno allo schieramento del Galletto, denuncio il tradimento di tali promesse e delle aspettative dell’elettorato di centrosinistra che aveva guardato con speranza alla nascita del partito nella nostra regione.

Plaudo invece alla presa di posizione dell’on. Roberto Nicco, che sostiene il Galletto coerentemente con il mandato ricevuto dagli elettori.

Invito gli elettori delusi dalla dirigenza attuale del Partito Democratico a votare per una delle due liste del centrosinistra riformista che continuano a perseguire la costruzione di un’alternativa all’attuale regime unionista, vale a dire l’Italia dei Valori e il Galletto.

Il voto a una o all’altra delle due liste, scelta a seconda della propria sensibilità, rafforzerà lo schieramento di centrosinistra nel suo obiettivo di imprimere una svolta nella politica valdostana, premiando al contempo una visione meno egoistica della Valle d’Aosta in Europa come esempio di federalismo virtuoso.”

(Aggiornamento: il comunicato, finora, è stato ripreso soltanto da AostaSera).
Annunci

2 pensieri su “Diffuso

  1. Bravo, ci hai provato, peccato che nè IdV nè il Galletto dal mio punto di vista possono considerarsi forze di centrosinistra. Forze di opposizione non vuole dire automaticamente di centrosinistra, anche UDC e Forza Nuova non sono filo-governative, ma questo non vuol dire che sono di centrosinistra. IdV e Galletto sono nell’ordine una forza populista che non sta a destra solo perchè c’è Berlusconi e una coalizione pot-pourri le cui principali componenti sono state fino a ieri ni-droite ni-gauche e parlano francese ad ogni occasione. Questa è tutta una grande manovra per portare l’elettorato di sinistra nel GCA > Grande Calderone Autonomista e infatti la prova ne è che invece di affrontare il GND > Grande Nemico Dichiarato venite a cercare i voti nel Partito Democratico.

  2. qualcuno per caso sa quanti voti, e a quale “prezzo”, Crea ha “venduto” al PD, pardon a Alder Tonino ed ai preistorici DS?
    PD, partito nuovo, addio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...