I risultati delle europee in anteprima assoluta

dodina72La mia gatta, dotata di poteri paranormali, ha rovesciato la busta con le crocchette al salmone. Queste, cadendo, si sono disposte sul pavimento disegnando magicamente i risultati delle elezioni europee in Valle d’Aosta. (La legge non vieta di publicare i sondaggi dei felini).

Percentuale di votanti 57,2%

Vallée d’Aoste 43,2%
Galletto 19,6%
Popolo delle Libertà 13,7%
Partito Democratico 7,9%
Italia dei Valori 3,9%
Radicali 2,9%
Udc 2,6%
Lega Nord 2%
Rifondazione 1,8%
Lista comunista e anticapitalista 0,6%
Sinistra e Libertà 0,8%
La Destra – Mpa 0,6%
Forza Nuova 0,2%
Destra Sociale 0,2%
Liberal Democratici 0,1%

12 pensieri su “I risultati delle europee in anteprima assoluta

  1. Posto che la potenzialità paranormale della tua dolce micia è assolutamente fuori discussione , tradurrei in termini comprensibili tale risultato . Ci sono poco più 100 mila iscritti al voto ; il 57,2 % di votanti effettivi , dedotte le schede bianche e nulle , significa che ci saranno circa 52 mila voti validi , per cui la terna governativa avrebbe 22464 voti di lista . Quanti preferenziano Marguerettaz ? Io direi 2 su 3 , cioè avrà poco meno di 15 mila preferenze . L’ottavo eletto del PdL nel NW ne avrà oltre il doppio . Bye bye Aurelio . I voti del Galletto , in base al ragionamento mio e alle previsioni della tua micia , dovrebbero essere 10192 . Se due terzi preferenziano il Louvin che nel suo sito europeo mette montagne non valdostane ma svizzere ( confermando così la sua quintessenza nazionalregionalista col vizietto dell’integralismo , quintessenza che per definizione è ” indifferente ” verso monti e alpinismo ) , allora riceve 6794 preferenze . Il risultato della lista dipietrista è meno ipotizzabile , sia a livello di numero di eletti nel NW sia di preferenze personali . Ma , considerando le percentuali di voto prevedibili per PdL e IdV , sicuramente per Louvin con tali preferenze non si può escludere l’elezione . In astratto , perchè non conosco i suoi concorrenti dipietristi e quanto si sono affannati nella circoscrizione . Con tutto il rispetto per la tua gatta , penso però che otterranno di più IdV , Lega , UdC , Lista Comunista e Forza Nuova , di meno PD , Radicali , Sinistra e Libertà , La Destra-Mpa . Ma penso che voterà in Valle il 64 % , in linea col resto d’Italia e quindi non modificando le previsioni sui due cavalli di razza .

  2. Riflessioni ulteriori sul risultato dei due cavalli di razza . Due elementi possono favorire quello nel contenitore più grosso , uno certo e uno teorico . Il primo è dato dal fatto che ci sarà un plebiscitario preferenziare Silvio Berlusconi e anche La Russa otterrà preferenze anche se di andare a Strasburgo non se ne parla . Voglio dire che ci saranno meno preferenze per i candidati effettivi al seggio europeo , con ciò favorendo Marguerettaz . L’elemento teorico per lui positivo sarebbe quello del farlo votare a Voghera , Arma di Taggia , Cameri e Gorgonzola con azione preordinata . Succederà ‘ ? In ogni caso predomina il fatto che , visti i voti effettivi del NW pari a poco meno di 10 milioni e con il PdL che ne piglia quasi 4 , mi pare difficile pensare che l’ottavo , ultimo eletto , abbia meno di una preferenza ogni 100 voti al PdL , cioè 35-40 mila preferenze . 5 anni fa la prima esclusa , Iva Zanicchi , ebbe 35 mila preferenze in una lista , FI , che ottenne meno voti di quanti oggi accreditabili al PdL . Parlando dell’aquila di Ligonchio introduco l’altro cavallo di razza in competizione . L’aquila ha un consenso incredibile tra la gente : con lei ho girato per due ore da solo in Aosta ( incontrando pure Donzel , felice nello stringere la mano all’aquila ) notando simpatie che i politici si sognano . E’ stata visibilissima la mia azione di propaganda per una candidatura pidiellina e il Louvin ha straparlato di me chiuso in cantina . Dopo il Congresso in Roma del PdL cui sono stato presente di diritto , ho partecipato a tutte le riunioni del direttivo PdL locale , assentandomi dall’Italia dal 23 aprile al 5 maggio come i timbri sul passaporto dimostrano e saltando l’incontro con la candidata Muscardini per un calazio/foruncolo testimoniabile dal mio medico e da un oculista aostano . Chi vede gli ultimi due servizi del TG3 sugli incontri elettorali del PdL ( con Zanicchi + Ronzulli e sottosegretario Mantovani ) nota che io gironzolavo per fare le foto delle manifestazioni per conto PdL : altro che richiuso in cantina ! La mia replica all’insensata uscita di Louvin apparirà purtroppo sabato 13 sulla Vallèe , ma è evidente un modo condannabile di far politica del Louvin , cioè mettere in cattiva luce me e il PdL inventando di sana pianta un fatto inesistente . Tolto questo sassolino , me ne tolgo un secondo : si accettano scommesse sul motivo per cui Louvin apre il suo sito europeo non con una foto di monti chez nous , bensì con l’infilata di cime svizzere ( manco di confine ! ) che vanno dalla Ruinette alla Dent Blanche , con in lontananza pure la vetta che la letteratura alpina elvetica considera ( e io concordo ) la più bella delle Alpi , il Weisshorn . Perchè questa foto ? Io so che tutti intuiscono la mia risposta . Veniamo alla percentuale del Galletto in Valle ( fuori vale quanto detto per la lista concorrente ) : mi sembra altina . Un galletto – galletto vero , con tutte le componenti storiche , poteva avere tale consenso e magari superarlo , ma potato com’è a ben ripensarci credo ottimistica la previsione felina .

  3. Patetici ed ipocriti appelli al voto piovono da ogni parte, cercando di “criminalizzare” e “colpevolizzare” chi non si recherà alle urne.
    Anche in Valle d’Aosta, dove tale appello assume però un connotato particolare.
    Lo fa ad esempio L. Caveri nel suo blog, dopo aver pubblicamente detto, poco tempo fa, che si recherà a votare con il naso turato (ma allora, perché non rimane a casa? glielo ha ordinato il medico di andare a votare? e non parlatemi di senso civico, senso che difetta in primo luogo ai nostri politici).
    Proprio L. Caveri che, in occasione di un ben più nobile e recente appuntamento elettorale (il referendum propositivo), ci ha fatto rivoltare lo stomaco con il “pas de sens, pas de vote”.
    E con lui Aurelio Marguerettaz, per cui ora qualcuno dovrebbe votare?
    Tenuto conto che, come meglio previsto dalla gatta di Vincenzo e argomentato da Borluzzi:
    1) le probabilità di essere eletto del “cavallo di razza” conosciuto in valle come “jambon de Bosses” (paternità: Eddy Ottoz) sono pari a 0,00;
    2) le probabilità di essere eletto dell’altro “cavallo di razza” R. Louvin sono anch’esse prossime allo 0,00,
    il che vuol dire, in termini pratici:
    1) se voto “jambon”, di fatto voto PdL
    2) se voto Louvin, di fatto voto IdV
    perché preoccuparsi tanto di questi cavalli, la cui razza non è conosciuta oltre Pont-Saint-Martin?
    Se teniamo poi conto che il voto in valle (100.000 votanti), in una circoscrizione di 10 milioni circa di votanti, comporterebbe, in caso ti astensione totale, una incidenza dell’astensione medesima pari solo all’1% nella circoscrizione stessa e a circa lo 0,2% nell’intero territorio nazionale, perché affannarci per due “cavalli di razza” che in Europa nessuno sa che cosa andrebbero a fare, alla luce dell’attuale quadro istituzionale?
    Personalmente andrò comunque a votare, ma non per un “cavallo di razza” (voto inutile).

  4. Scusa Bruno se ti faccio presente un errore numerico nel tuo ultimo post . Non puoi comparare i 102.000 valdostani aventi effettivo diritto di voto coi 10 milioni scarsi di votanti effettivi prevedibili nella circoscrizione NW , in base a verità feline e argomentazioni mie , perchè sono concetti non omogenei .

  5. certo, ma allora, se i 10 milioni sono i prevedibili votanti e non gli aventi diritto, le % diminuiscono ancora. Il nostro voto (voto vda) è quantitativamente insignificante, sia a livello di circoscrizione, sia, a maggior ragione, a livello nazionale.

  6. In Valle l’affluenza di sabato è stata del 6% inferiore a quella delle altre 3 regioni della circoscrizione . Direi che butta male per gli ” apparentati ” .

  7. meno male. Speriamo che sia l’ultima volta che sentiamo parlare di “apparentamenti” e cose simili, ipocriti ed opportunisti. Se proprio si vuole dare una rappresentanza ad ogni regione, visto che siamo uno stato formato da regioni (tutte autonome, alcune ad autonomia ordinaria, altre ad autonomia speciale o differenziata), senza modificare l’impianto dell’attuale legge elettorale, senza modificare nulla delle attuali ciscoscrizioni formate da più regioni, sarebbe banalmente sufficiente introdurre una norma che, a risultati acquisiti, qualora una regione qualsiasi non risultasse rappresentata, preveda che l’eletto con meno voti nella circoscrizione debba lasciare il posto a chi ha ottenuto più voti nella regione non rappresentata, o altra simile banale norma.
    Troppo banale per il livello dei nostri politici.

  8. Alle ore 12 i votanti in Valle sono ora quasi l’8% in meno rispetto a quelli del resto della circoscrizione . E 8 per cento in meno su 34 per cento ( 26 %Valle contro il 34 % ) è un abisso . Gli apparentati non sarebbero gravemente penalizzati solo se a non andare al seggio fossero quanti votano altre formazioni …

  9. Pingback: Europee: un commento felino « Il blog di Vincenzo Calì

  10. La matematica di Aostaoggi.it
    1 aostano su 5 il 25%????

    AOSTA. Anche nel capoluogo regionale è la lista Vallée d’Aoste ad aver ottenuto il maggior numero di voti ma il risultato è comunque frammentato. Per la coalizione di maggioranza regionale ha votato un aostano su 5, dunque il 25%. Il Popolo della libertà, il Partito democratico e Autonomie Liberté Démocratie sono stati “staccati” rispettivamente soltanto di sei, sette e otto punti percentuali.

    Aurelio Marguerettaz, candidato di Vallée d’Aoste, ha ottenuto 2.868 preferenze. Molto vicino a questo il risultato di Roberto Louvin di Autonomie liberté démocratie con 2.125 preferenze. Seguono quasi a pari merito i candidati “di punta” del PdL Silvio Berlusconi e del Pd Raimondo Donzel (rispettivamente 1.253 e 1.248 preferenze).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...