Teleriscaldamento: il Grande Affare

Paolo Fedi, consigliere comunale di Aosta, pubblicherà su Informazione un articolo molto lucido, che conforta quanto sto scrivendo da alcuni giorni su questo blog.
Il succo è: attenzione, ci stanno fregando alla grande, non è vero che non si inceneriranno i rifiuti. Lo si farà, e per di più in mezzo alla città.

L’unica motivazione è quella di fare soldi, tanti soldi. La torta è grande, si ragiona su centinaia di milioni di euro, e ce ne sarà in abbondanza per i comitati d’affari trasversali ai partiti che infestano la politica valdostana. Il cavallo di Troia di questo business è il teleriscaldamento, una vera porcata, un’opera non solo inutile ma dannosissima per la città e per la salute degli aostani. E questa porcata la vogliono fare travestendola addirittura da opera utile a ridurre l’inquinamento. Nulla di più falso. Il teleriscaldamento significherà un netto aumento delle emissioni di CO2 e altri inquinanti nell’aria di Aosta, soprattutto sotto forma di nanoparticelle. Il che si tradurrà in un aumento dei casi di cancro, come dimostrano molti studi.
Non si tratta in realtà di teleriscaldamento, ma di una centrale di generazione di energia che lavorerà a tutto regime per tutto l’anno, non solo d’inverno, bruciando più rifiuti possibile per accedere ai robusti incentivi previsti per legge. Un’operazione sporca, coperta dalla complicità sempre più evidente dei più importanti mezzi d’informazione, che si fanno portatori di notizie false e censori della verità.
Seguiremo con attenzione gli sviluppi della vicenda, sperando che anche altri partiti, oltre ai Verdi (come sembra preannunciare l’articolo di Fedi), si oppongano a questo sciagurato progetto. I comitati di cittadini e le associazioni possono fare molto, ma c’è bisogno anche dell’azione di chi opera all’interno delle istituzioni. Di certo sappiamo che non possiamo contare sul Partito Democratico, che nel consiglio comunale di Aosta appoggia non solo il teleriscaldamento, ma persino l’idiozia della metropolitana cittadina. Opera, quest’ultima, concepita da un occulto Grande Urbanista, evidentemente molto interessato a scavare costosissime gallerie…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...