Sanità in scatola

Propongo un gioco ai lettori più informati. 

Supponiamo di voler scrivere la voce Wikipedia della clinica di Saint-Pierre. Costruita su suolo PUBBLICO (“messo a disposizione” dal comune di Saint-Pierre) con investimento PRIVATO di 15 milioni, circondata da un parco PUBBLICO e servita da opere di urbanizzazione costruite con soldi ???, sarà gestita da una società appositamente costituita, l’Isav (Iniziative Sanitarie Valdostane). 

Dovreste aiutarmi a integrare le scarne informazioni in mio possesso.

Per quanto sono riuscito a capire, le scatole cinesi pubblico-privato-pubblico dovrebbero essere incastrate come nello schema qui sotto. 

L’Isav (Iniziative Sanitarie Valdostane), è società PRIVATA presieduta da Franco Colombo, che è anche amministratore dell’Irv.
Dentro c’è la scatola Valsan (PRIVATA) con il 41%,  a sua volta controllata dall’Irv (PRIVATA).
Un’altra scatola, la più grande (43%) è l’Humanitas (PRIVATA, controllata da Techint, controllata a sua volta dalla famiglia Rocca), che gestisce ospedali privati in Lombardia e Sicilia. Il suo Amministratore delegato è Ivan Colombo.
Poi ecco la scatola immancabile, la Finaosta (PUBBLICA) con il 15%.
Infine la scatola più piccola, quella dell’Irv (PRIVATA) con l’1%. (Ma l’Irv, come si è visto, controlla un altro 41% indirettamente, tramite la sua controllata Valsan).

Restano alcune zone da esplorare: in rete non si trova nessuna informazione sulla composizione societaria e sugli amministratori dell’Irv, neppure sul suo sito. Nulla di nulla riguardo alla Valsan.

Aiutatemi a ricomporre anche queste due caselle, altrimenti come la scriviamo la voce Wikipedia?

isav

28 pensieri su “Sanità in scatola

  1. io ho notizie, seppure un po’ datate, da fonti direi molto, molto attendibili, ma sulle quali non posso ovviamente esprimermi, …, a quei tempi milanesio non era assolutamente d’accordo sull’approvazione del PUD della clinica (era consigliere regionale) e doveva ancora cominciare a costruire, sempre in Saint-Pierre, in località Seez, ed era in trattativa con il comune per la contropartita (edilizia economico-popolare). Neanche il comune (che sapeva tante cose) non era d’accordo sulla costruzione della clinica. Poi le cose cambiarono improvvisamente …

  2. Scusate, ma i giornalisti che esistono a fare in Valle d’Aosta? Questa non è acqua per il loro mulino? Eppure…

  3. @frecciarossa
    Mi sbilancerei a prevedere che i giornalisti si limiteranno a ripetere ciò che sarà loro comunicato dagli uffici stampa interessati.

    @a.friend
    Contributo interessante.

    L’Autorità garante della concorrenza e del mercato giudica che non ci sia stata concentrazione tra imprese indipendenti, riferendosi all’accordo tra Irv e Humanitas per il controllo congiunto di Isav, costituita nel 2005 dall’Irv.

    Il provvedimento dell’Autorità è del 3 agosto 2007.

    Resta da capire come mai, in seguito al provvedimento, il controllo congiunto dell’Isav (43% Humanitas e 42% Irv, così risultava al Garante) sia stato in realtà realizzato con modalità differenti, tramite cioè la costituzione di una nuova società, la Valsan, da parte dell’Irv. Perché l’Irv non si è presa direttamente il 42% di Isav (come era stato comunicato al Garante), ma lo ha fatto indirettamente attraverso la Valsan con il 41% e poi ci ha aggiunto l’1% controllato direttamente?

    Inoltre il Garante ha emesso il provvedimento favorevole (non avviare l’istruttoria relativa alla concentrazione di imprese indipendenti) motivandola anche con il fatto che “il mercato interessato [all’attività di Isav, n.d.b.] corrisponde alla regione Valle d’Aosta”. Mi pare che ciò contrasti con le ripetute dichiarazioni dei responsabili della società e degli assessori, i quali hanno invece sostenuto che l’attività sarà rivolta anche ai mercati del Piemonte e della Lombardia. Hanno parlato, esplicitamente, di “turismo sanitario”.

    Non abbiamo ancora risposte, poi, riguardo all’identità dei soci dell’Irv, né di quelli della Valsan. Il sito della prima non ne accenna, e la seconda non ha neppure il sito.

  4. per chi non lo sapesse, Saint-Pierre è da molto tempo un comune “a différents niveaux” (alleanza UV – DS).

  5. e l’assessore all’urbanistica è DS, come ad aosta;
    anche sarre è “a différents niveaux”.

  6. perché l’Irv ha partorito la Valsan? suppongo per aggiungere qualche posto a tavola (oltreché probabilmente per motivi fiscali).

  7. per Vincenzo
    è proprio La Stampa di oggi a ribadire quanto hai scritto sopra e a contraddire quanto affermato dal provvedimento dell’autorità di garanzia. L’articolo è a firma di Moreno Vignolini, il quale, dopo aver affermato che “la struttura è stata costruita sulla linea della Cascina Persighetto di Rozzano (Milano), sede principale della Humanitas, un colosso in campo sanitario”, dice esplicitamente:”La nuova clinica mira al bacino di utenza valdostano, piemontese e lombardo”. E lo ridice successivamente riportando le testuali parole di Franco Colombo: “La clinica di Saint-Pierre rappresenta un unicum, non ci sono precedenti – aggiunge Colombo -. Risponde a un’esigenza oggettiva del territorio. Coordinandoci con l’assessorato regionale alla Sanità è stato messo in piedi questo progetto circa quattro anni fa (e i due PUD a suo tempo non approvati dalla Giunta regionale? nota mia) per dare luogo ad una struttura capace, allo stesso tempo, di attirare in Valle d’Aosta utenti provenienti dalle regioni limitrofe ma anche far restare in loco i residenti per questo tipo di cure”.
    Dalle parole di Colombo sembrerebbe addirittura che il principale obiettivo sia proprio quello di attirare utenti dalle regioni limitrofe.
    Concentrazione tra imprese indipendenti? Procedimento dell’autorità di garanzia da rivedere?
    Significativo il titolo dell’articolo: “Il business della sanità sbarca in Val d’Aosta”. Se non ricordo male, Fosson a suo tempo aveva dichiarato agli organi di informazione che, in base ad accordi espliciti, anche l’impresa costruttrice sarebbe entrata nel business, qualora avesse terminato i lavori entro il periodo prefissato. Dovrebbe esserci riuscita (lavorando anche di notte).

  8. Hope this help…

    Valsan
    Istituto Radiologico Valdostano S.r.l. 64%
    Rassat Albert 16%
    Ferrari Liana 16%
    Belotti Mario Claudio 4%

    ISAV
    Humanitas S.p.A. 43%
    Valsan S.r.l. 41%
    FINAOSTA S.p.A. 15%
    Istituto Radiologico Valdostano S.r.l. 1%

  9. Interessante riguardo a Valsan, mentre per Isav sei stato distratto, le quote societarie le avevo già scritte io nel post!
    E’ dell’Irv che non conosco i soci.
    Grazie comunque.

  10. Still searching for IRV composition… meanwhile, other info.

    Il primo Humanitas, quello di Rozzano (Milano), nasce nel 1996 seguito poi dal Centro catanese di oncologia, l’Humanitas Gavazzeni di Bergamo, il Fornaca di Sessant e il Cellini di Torino, il Mater Domini di Castellana e l’Istituto radiologico valdostano Isav.
    In un provvedimento dell’autorità garante della concorrenza e del mercato datato 3 agosto 2007 si legge che il fatturato complessivo del 2006 realizzato dal gruppo Humanitas è stato di 328 milioni di Euro.
    La magistratura si è recentemente occupata di Roberto Gallotti, ex primario di cardiochirurgia: l’accusa è di avere il bisturi facile e di operare anche quando sarebbe bastata la cura farmacologica. Il 5 febbraio è stato condannato con rito abbreviato per 5 casi di lesioni personali gravi e un omicidio preterintenzionale e per la distruzione della scheda di dimissione ospedaliera di un paziente che, come dimostrato dall’accusa, è stato operato nonostante gli esami precedentemente effettuati avessero dimostrato che l’intervento non era necessario. Il Gip ha disposto il pagamento di risarcimenti per 140 mila euro a 7 persone tra vittime ed eredi interdicendo Gallotti per 5 anni dai pubblici uffici e per 5 mesi dalla professione.

    L’influenza nei mass media
    Humanitas ha molti collegamenti con l’editoria. Il presidente dell’Humanitas, Gianfelice Rocca, della dinastia della società di ingegneria Techint, siede anche nel consiglio di amministrazione di Rcs quotidiani, cioè l’editrice del Corriere della sera.
    Tra i soci di Humanitas c’è anche la Centro Banca Spa (del gruppo Ubi Banca) e la Bracco Holding, cioè Diana Bracco che a sua volta possiede anche il Centro diagnostico italiano e, in quanto presidente di Assolombarda, siede nel Cda del Sole 24 ore, quotidiano di Confindustria.

  11. @a.friend
    Very interesting indeed, a.friend. Thank you for providing us such a valuable piece of information.
    Since you seem to be so knowledgeable, I dare to ask one more question: could you trace back precisely the names of S.A.V. spa stockholders and their history in the last twenty years? It could be useful to learn why we pay for our motorway’s tolls more than everyone else in Europe and still have it continously under repair.

  12. Je ne connais pas trés bien la composition dea actionnaires de la Sav mais je crois pouvoir un jour vous racontez l’histoire de quelques hommes qui ont du se faire soigner par la Santè Publique puisque ils se trouvaient privès de la plupart de leurs terres qui etaient indispensables pour la survivance de leur familles.

  13. Dopo i messaggi in codice che ci siamo scambiati in lingua straniera, torniamo all’italiano, per un punto della situazione. Il puzzle si sta componendo.

    Ancora in attesa di sapere chi sono i soci di Irv, grazie al contributo di a.friend abbiamo quelli di Valsan.

    Irv, invece di partecipare a Isav con il 42% come dichiarato al Garante, ha fondato la Valsan, dove compaiono, se a.friend non sbaglia, altri 3 soci.

    Che capitale avranno versato per diventare soci di un affare così colossale? Non si sa. Fatto sta che Albert Rassat e Liana Ferrari, avendo il 16% di Valsan, partecipano all’affare generale (Isav) con il 6,5%. Non male, visti i fatturati che si prefigurano.
    Mario Claudio Belotti, possedendo il 4% di Valsan, partecipa all’affare complessivo con circa l’1,6%.

    Ma chi sono Albert Rassat, Liana Ferrari e Mario Claudio Belotti? Urge aiuto di a.friend o di altri lettori informati.

    Forse Albert Rassat è lo stesso Albert Rassat contitolare con Carlo Norbiato (Uv, escluso dal consiglio regionale per ineleggibilità) del ‘Kinesitherapyc center’ di Quart, centro di riabilitazione convenzionato con l’Usl? Probabile.

    E gli altri due?

    Possiamo comunque immaginare che siano tutti e tre persone molto facoltose.

  14. Rassat: famiglia UV di Aosta, non credo vi siano altri Albert Rassat oltre al medico di cui sopra.

  15. Obama si è schierato contro ai blog e ha difeso la categoria professionale dei giornalisti. Non possedendo l’informazione posso essere d’accordo con lui: meglio un giornalista competente e serio di tanti blogghisti. Ma l’Italia non è gli USA e la Valle d’Aosta è Italia. Qui l’informazione sappiamo che è parziale e controllata dalla politica, dunque complimenti per le notizie raggranellate intorno al titolo Sanità in scatola.

  16. ipotesi
    liana.ferrari@lifeagency.net
    opera nel settore della moda e della comunicazione (la spezia); dovrebbe trattarsi della liana ferrari membro del cna

    mi sembra più che normale che il cittadino, il quale, nel caso di specie, è in parte, tramite finaosta, finanziatore della società che gestirà la clinica, sia informato su quali siano i suoi consoci.
    Questi elenchi dovrebbero essere pubblici e pubblicati, senza necessità, per i blogghisti a tempo perso e dilettanti, di perdere tempo per andarseli a cercare, alle volte non conoscendo neppure i vari e fantasiosi nick-name (si dice così?) delle società dietro a cui si nascondono.

  17. Molti mi dicono: ma per l’Irv non fai prima a fare una visura? Certo, ma poi finisce il gioco… Così è più divertente. Mi dicono che il maggior azionista dovrebbe essere Luigi Bormida, e tra i soci c’è anche Giovanni Cardellino. Ma aspetto conferme.
    a.friend, dove sei?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...